Milano 2011: Per trovare l’anti-Moratti un Pd «virale e multicanale»

Il logo dell'iniziativa

Nel 2011 si vota per il sindaco di Milano. A destra sembra probabile una conferma della Moratti, a sinistra dai vendoliani prende quota la candidatura dell’avvocato Giuliano Pisapia. E il Pd che fa? Lancia Change Milano. Si chiama così l’iniziativa che «apre il percorso verso le elezioni comunali del 2011». L’obiettivo è trovare un candidato e scrivere un programma. Come? Con «Un laboratorio di innovazione civica e politica nelle scelte di governo da proporre per la sfida elettorale». Lo coordina il consigliere comunale Davide Corritore, 52 anni.

Così gli organizzatori descrivono Change Milano:

Il laboratorio presenterà periodicamente idee e progetti per migliorare la vita dei Milanesi e il governo della città. Ogni proposta verrà elaborata attingendo dalle ‘best practices’ realizzate da municipalità europee e italiane, nonché interagendo con il gruppo consiliare e con le competenze professionali disponibili a studiare per Milano soluzioni di governo evolute, efficaci e sostenibili. Entro la prima metà di giugno Change Milano presenta la prima iniziativa sulle nuove modalità di investimento municipale e di accesso alle risorse finanziarie civiche, tema sul quale è in corso di definizione una soluzione elaborata da un network di specialisti.

Il Wind of change degli Scorpions partito con Bersani dal PdOpen (l’assemblea nazionale) dev’essere arrivato anche a Milano. E se Veltroni non c’è più, il vezzo degli americanismi rimane. Nel reperire i fondi si seguirà un metodo à la Obama:

Ogni progetto verrà diffuso pubblicamente con modalità virali e multicanale (con ampio ricorso al web e ai social network) con l’obiettivo di raccogliere suggerimenti e integrazioni utili a completare i contenuti che verranno proposti ai cittadini milanesi per la sfida del 2011. L’operatività di Change Milano , finanziata con un’attività ad hoc di fund raising, si avvale di una vasta rete di contributori milanesi residenti in città e in capitali europee.

Il Pd promette di consultare Internet ma di non dimenticare i 45 circoli cittadini: saranno coordinati da Francesco Laforgia, 32 anni, neoeletto segretario cittadino.
Il primo appuntamento tra un paio di settimane con il progetto per reperire nuove risorse finanziarie per il comune. Ad ottobre le primarie. Forse. Contro Pisapia? Chissà. Per il nome del candidato, please wait.

Annunci

2 commenti on “Milano 2011: Per trovare l’anti-Moratti un Pd «virale e multicanale»”

  1. Elisa Milani ha detto:

    Vi segnalo il sito http://www.ComunaliMilano2011.it predisposto da Fondazione RCM – Rete Civica di Milano per accompagnare la citta’ verso l’importante appuntamento delle Elezioni Comunali che si terranno nella primavera del 2011.

    Il sito è stato inaugurato mettendo a disposizione i risultati di un’indagine svolta da SWG sugli Orientamenti dei cittadini milanesi in vista delle elezioni comunali del 2011 per avviare il dibattito su metodi, criteri e requisiti per individuare le figure da candidare alla carica di Sindaco di Milano.

    Qui
    http://www.comunalimilano2011.it/content/view/6
    l’indagine SWG

    Qui
    http://www.comunalimilano2011.it/infodiscs/index/1
    il forum


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...