Anche le mosche nel loro piccolo

Puntuale come una finanziaria non annunciata è arrivato il primo caldo. Seguono disagi.

Lettera n. 1 (Il Giornale, 7 giugno 2010, p. 63)

E’ proprio vero che, come diceva qualcuno, il mondo sarà degli insetti. (…) Da dieci anni nel cittadellese ogni estate si verifica un’invasione barbarica di mosche che oltre a essere fastidiose, lordano tutto: dalla tavola imbandita alla biancheria stesa ad asciugare. Dalla raccolta di firme per notificare il problema, ai vari contatti con l’assessore all’ambiente, all’Alsl di competanza è tutto un rimpallo di responsabilità senza alcun risultato. Neanche la praticità dei leghisti ha potuto nulla contro il problema delle mosche.

Ivana T., Cittadella (Padova)

Risponde il nostro collaboratore Dario Pisapia:
Cara Ivana,
ci stai quindi dicendo che le mosche cittadellesi hanno sconfitto la Lega. Dopo anni di riflessioni la sinistra italiana ha trovato una strategia padana! Altro che Nord Camp. Rimane una domanda. Gli insetti rivoltosi a quale corrente del Pd appartegono? Saranno bersaniani? dalemiani? veltroniani? C’è lo zampino dello scienziato Marino? o sono forse vendoliani in trasferta? L’entomologia ci suggerisce di escludere i grillini.

Lettera n. 2 (L’espresso, 4 giugno, p. 198)

Ho 32 anni e abito in un piccolissimo paese della Bassa padana. Alcuni mesi fa i leghisti locali hanno fatto una psudo-iniziativa in cui chiedevano che venisse loro revocata la cittadinanza italiana per godere di tutti i «privilegi di cui godono gli immigrati». Qualche settimana dopo c’è stata una contro-provocazione con lo slogan: «Togliamo la cittadinanza e il diritto di voto ai leghisti». L’iniziativa ha sortito l’effetto previsto e un tale, qualificatosi come responsabile della Lega Nord, ha iniziato a dire: «Voi volete che vengano in casa vostra a rubare, a stuprarvi madre e sorella». I manifestanti gli hanno tenuto testa e lui se n’è andato rivolgendosi in questo modo a una ragazza: «Lo so che a voi donne piace essere stuprate». (…)

Luca Z.

Risponde il nostro collaboratore Dario Pisapia:
Caro Luca,
le mosche non sono mai abbastanza.

Advertisements

One Comment on “Anche le mosche nel loro piccolo”

  1. […] Ivana, non eri addormentata, quella era davvero la partita. Tu sei una nostra affezionata lettrice e mi duole smentirti, ma non è vero che è tutto piccolo e mediocre, guarda qua che […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...