Come è finita coi massoni nel Pd?

Cancellati ma non espulsi. Liberi ma non trasgressori. Ieri é stato presentato il nuovo regolamento interno del Pd, ora passerà all’esame dei vari livelli del partito per poi tornare in Direzione per il voto. La questione della presenza di massoni tra gli iscritti è stata finalmente affrontata.

Luigi Berlinguer, presidente della commissione nazionale di Garanzia, ha detto: «Siamo un partito di liberi ma non di trasgressori permanenti. Non un partito di giustizialisti, ma da qui a dire che non ci sono regole ne corre». Questo il principio seguito per le nuove disposizioni interne: «Ci sono delle regole che vanno rispettate, come nel caso del cumulo delle cariche, delle incompatibilità, della presentazione in liste concorrenti al Pd, del pagamento delle quote. Non tutto questo oggi viene realizzato come dovrebbe», ha spiegato Berlinguer.

La novità è che, a fronte delle violazioni delle regole, non ci sarà più la vecchia espulsione dal partito: «Si prevede la cancellazione dall’albo delle liste di iscritti al Pd, che può essere per un periodo, cui può seguire la riammissione». Per quel che riguarda la massoneria, sarà l’iscritto del Pd a dover comunicare la sua adesione ad altre associazioni. Se le regole sono in contrasto con quelle del Pd scatteranno le sanzioni.

Se sei massone ti cancello. E poi magari ti riammetto. Chiaro, no?

Advertisements


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...