Silenzio, informatevi

Nel bar in cui alle volte faccio colazione ci sono sempre il Corriere e la Gazzetta dello Sport. Stamattina c’era solo Libero. La signora con cui sgomito di solito per accaparrarmi la copia del quotidiano oggi guardava perplessa la prima pagina del quotidiano di Belpietro, dopo un po’ ha iniziato a sfogliarlo. Mentre andavo verso la fermata della metro ho incrociato una ragazza che leggeva il Secolo, che oggi è freepress. Non me ne vogliano i lettori de Il Secolo, ma era la prima persona in vita mia che ho incrociato per strada con in mano il «quotidiano nel Pdl».

Lo sciopero forse non è la reazione più appropriata alla legge bavaglio, se ne poteva discutere più e meglio prima

Non era male l’idea di Valigia Blu:

Vi chiediamo per venerdì 9 luglio anziché scioperare, di pensare a una forma di protesta più forte e originale: regalate ai vostri lettori i vostri giornali! O fateli pagare la metà! Ve lo immaginate? In edicola quel giorno chi normalmente legge un giornale potrebbe decidere di leggerne 4, 5, invece di avere una giornata senza informazione avremmo una giornata di superinformazione!

E per quel che riguarda il particolare punto di vista di chi ha un blog, Daniele Sensi ha scritto:

Cari editori, cari rappresentanti della Federazione nazionale della stampa, noi blogger facciamo informazione a gratis ogni giorno: per una volta potreste farla anche voi. D’altronde la libertà non ha prezzo. O no?

Mi sembrano quindi condivisibili le perplessità espresse ieri, con le loro differenze, dagli editoriali di Travaglio sul Fatto, di Calabresi su La Stampa e della redazione de Il Post.

Comunque sia, nel suo piccolo, questo blog oggi tace. Perchè credo che ciascuno, nel suo piccolo, debba fare la sua parte.

Però, sulla legge bavaglio, è il caso di informarsi.

Questo è lo speciale che il Corriere della sera dedica al ddl.
Qui
c’è un pezzo de l’espresso in cui la legge viene analizzata articolo per articolo da un giurista.
Wired.it
spiega come il ddl intercettazioni tocca anche Internet e i blog.
Repubblica
riporta alcune cose che se passasse la legge non potremmo più sentire e non potremmo più leggere.

Annunci

5 commenti on “Silenzio, informatevi”

  1. caffealbanco ha detto:

    lo sciopero di oggi è un grande autogol della categoria.
    lunedì notte ho preso l’ultima metro da moscova e ho origliato la conversazione di 2 tizie, evidentemente giornaliste della zona (…).discutevano sul fatto che il direttore avesse proposto, invece dello sciopero, di far uscire un’edizione di sole 10pagine, a prezzo dimezzato, dedicate tutte alla legge (in pratica lo speciale che tu hai linkato).
    i giornalisti avrebbero propostp all’azienda, per quel giorno, di diminuirsi lo stipendio.

    un’idea simile a quella di calabresi e di tanti altri che a me sembra intelligente. avrebbe dato un segnale diverso. io la penso così. nonostante questo io oggi sto scioperando, come tanti altri che non sono per nulla convinti della cosa ma lo fanno comunque.
    sto scioperando perchè la maggioranza ha deciso che questa era la cosa migliore, e quindi ci si adegua al voto della maggioranza.

    detto ciò, peccato pure che lo sciopero sia stata indetto di venerdì. un altro eneorme autogol, che ha permesso a chi non era d’accordo e non c’aveva cazzi di farsi decurtare lo stipendio di chiedere – e ottenere – le ferie.
    un altro autogol della categoria, o no?

    • Antonio S. ha detto:

      Sono d’accordo. L’ennesima brillante dimostrazione della senescenza del sindacato. Più triste del solito perchè stavolta le idee innovative c’erano. E sarebbero state sicuramente più efficaci.
      Se no la categoria finisce come i tranvieri, che è la terza volta che scioperano in un mese, nessuno sa e vuole sapere perchè e le sciure gli sacramentano dietro.

      • caffealbanco ha detto:

        quello che io non capisco è: tu sei d’accordo con me, nella mia redazione la maggioranza la pensava come noi, al post sono d’accordo con noi, alla stampa son d’accordo con noi, al fatto son d’accordo con noi, al corriere non so in che percentuale ma c’era un’idea simile alla nostra…
        ma allora dove sta ‘sta maggioranza che ci ha chiesto di imbavagliarci oggi?

        boh.
        vado a pulir casa, che con lo sciopero dei maledetti tranvieri non posso nemmeno uscire di casa o andare in treno a trovare i miei al paesello.
        giornata maledetta!

  2. Antonio S. ha detto:

    Sarà la celebre maggioranza silenziosa, anche fuori giornata-del-silenzio.

    Anche per i tranvieri la prossima volta propongo una giornata di super-trasporto! Portateci tutti a casa in braccio o in agili risciò.

  3. unbeinger ha detto:

    La nascita di Brunetta…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...