iBerlusconi: «Come noto il presidente non è un utente di Internet»

Lo dice Antonio Palmieri, deputato Pdl e uomo della rete per Berlusconi, intervistato da Wired.it a proposito della nuova applicazione del «governo del fare» per Ipad.
A Wired, invece, hanno un po’ più di dimestichezza con web e tecnologie e hanno subito provato la app. Questo il giudizio:

Senza entrare nel merito dei contenuti, l’app ci sembra rispecchiare poco le prerogative di un oggetto presente su Internet.
Alla base di questo giudizio la scarsa interattività. Come detto, infatti, gran parte dell’applicazione è composta da tutti i risultati centrati dal Governo. E il tutto è corredato da immagini di persone felici o del Premier.

L’unica parte in cui si può dire qualcosa è quella chiamata «Sondaggio». Qui, però, è possibile votare solo in positivo tra le misure prese dal governo negli ultimi due anni con domande del tipo: “Il governo Berlusconi ha messo in atto numerosi interventi per superare la crisi economica. Qual è stato il più efficace?”, oppure: “Il governo Berlusconi ha risolto una serie di emergenze. Quale ha affrontato nel modo migliore?”

Interrogato sulla questione, Palmieri risponde così

il nostro obiettivo era quello di un oggetto simile al catalogo di una grande azienda. E poi non è detto che nel mondo libero di Internet si debba seguire sempre una tendenza come quella della forte interattività

Il deputato descrive anche la strategia politica dietro l’operazione:

Per non commettere l’errore che abbiamo fatto durante l’ultima legislatura in cui siamo stati al Governo (2001-2006): abbiamo iniziato a comunicare le azioni dell’Esecutivo solo nel 2004 quando ci si avviava alla nuova campagna elettorale. Per evitare questo errore abbiamo deciso di studiare quali fossero gli strumenti più adeguati, optando (anche) per il mobile, dopo Internet e i social media come Facebook

Per le elezioni 2006 arrivò infatti nelle case di tutti gli italiani la pubblicazione patinata Una storia italiana. Ora c’è l’app per Ipad. Poi dice che in Italia non cambia mai niente.

Advertisements

2 commenti on “iBerlusconi: «Come noto il presidente non è un utente di Internet»”

  1. ga ha detto:

    secondo me la parte più comica di tutta l’intervista è quando risponde all’appunto del giornalista sul fatto che l’applicazione sia poco interattiva.

    “non è detto che nel mondo libero di Internet si debba seguire sempre una tendenza come quella della forte interattività”

    la casa delle libertà! genio assoluto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...