Elezioni amministrative 2012: Taranto

View this document on Scribd

Il 6 e 7 maggio si vota anche nella città dell’Ilva. Un mio articolo dal settimanale Vita

Annunci

Contrordine

Dopo Nichi Vendola anche Romano Prodi «incorona» Rosi Bindi alla guida di una grande, grandissima, alleanza.
L’indicazione di un candidato premier arriva da due dei sostenitori più accesi delle primarie. Vogliamo ricordarli così:

Si criticano finche’ si vuole le primarie, pero’ quando viene data la possibilita’ alla gente di esprimersi, e’ un grande segno di civilta’ democratica esprimersi. Perche’ dopo si possono rimpiangere questi momenti di democrazia anche se imperfetta. Non vorrei che poi un giorno venissero a mancare.

Romano Prodi, 14 gennaio 2011

Le primarie sono come il bambino che si porta all’orecchio la conchiglia per ascoltare il rumore del mare: sono il rumore della vita.

Nichi Vendola, «La sfida di Nichi», Manifestolibri, pagina 1, riga 1

Immagine: Quink


Effetto Vendola?

Per le primarie milanesi erano state preparate 160mila schede. Ne sono state utilizzate meno di 70mila. Sebbene qualcuno neghi, il risultato è stato molto al di sotto delle aspettative. Anche per questo i vertici locali del Pd hanno «messo a disposizione il mandato». Colpa della pioggia? Del derby? Dei democratici alle prese col «porta per porta»? Forse. Ma la scarsa affluenza è il dato che dovrebbe far riflettere di più in vista del voto.

Dopo il risultato di ieri tutti hanno parlato di «Effetto vendola». Si trascura il fatto che in Puglia, alle ultime consultazioni della coalizione, il governatore ha portato a votare 200mila persone. Non erano mai stati cosi tanti nella regione.

I milanesi che hanno votato per Pisapia sono stati 30553. A Milano gli elettori sono più di un milione, l’ultima volta la Moratti ha vinto con 353.409 voti. Si potrebbe calcolare che per rivedere la sinistra a Palazzo Marino mancano almeno 320mila voti. Ieri ai festeggiamenti tra i fan di Pisapia all’arci Bellezza una frase ricorrente era «Sono le prime elezioni che vinco in vita mia». Affinché non siano anche le ultime è bene tenere a mente l’impresa che dovrà compiere il candidato da qui a marzo.


Primarie a Milano. Bersani con Boeri. Vendola: «Scorgo in tutto questo la tendenza a un avvitamento nevrotico all’interno di una contesa intestina»

immagine manipolata da brouhahaha.wordpress.com

Stasera alla festa democratica milanese Stefano Boeri incontra Pierluigi Bersani (a Lampugnano, alle 21). La presenza del segretario conferma l’appoggio del Pd all’architetto candidato, nonostante i malumori interni. Su Repubblica Milano, Nichi Vendola commenta così:

Il Pd è vittima di un’ansia sbagliata: quella di voler mettere a tutti i costi il cappello su un candidato. Vedo in tutto questo una sorta di timor panico di non essere il king maker dell’intera vicenda.
Il segretario nazionale del Pd, Pierluigi Bersani, approda stasera a Milano nel pieno dello scontro con Walter Veltroni.
«Scorgo in tutto questo la tendenza a un avvitamento nevrotico all’interno di una contesa intestina. Il popolo democratico rappresenta invece una risorsa indispensabile e pensosa per il centrosinistra.

Boeri aveva già incontrato Veltroni, sempre alla Festa, il 10 settembre, ricevendo il suo appoggio. Se all’architetto riesce il miracolo di mettere d’accordo segretario ed ex segretario di questi tempi, allora nessuna impresa è impossibile.


Vendola: Chiamatemi Eyafallajökull

Comunica lo staff delle Fabbriche di Nichi (Vendola):

«Eyafallajökull, Eruzioni di buona politica» è il nome scelto per la prima riunione delle Fabbriche di Nichi, nate negli ultimi mesi in tutto il territorio italiano.
L’evento non sarà soltanto un momento di incontro dedicato al progetto delle fabbriche, ma anche un festival della buona politica durante il quale tutti i soggetti coinvolti e interessati potranno ragionare assieme sul mondo e sul cammino da intraprendere in futuro.
L’appuntamento è a Bari il 16, 17 e 18 Luglio presso la Fiera del Levante.