Viaggio nel pianeta Varese

«Lega, un bossiano segretario a Varese ma la base protesta: non è stato votato», «Spintoni e tessere strappate. Critiche al leader: basta capetti», «Varese, i delegati della Lega insorgono contro Bossi e lui li definisce “fascisti”», e ovviamente «Il malumore dei leghisti si diffonde in rete, ma Radio Padania “taglia”». In questi giorni tutti si sono occupati della culla della Lega Nord. Qualcuno cade in tentazione, come nota Matteo Bordone:

Qualche tempo fa un amico che lavora in un giornale mi raccontava che da loro in redazione a Milano ogni tanto arriva una telefonata dall’ufficio centrale di Roma: vogliono “il Pezzo del Becero Leghista”. Il Pezzo del Becero Leghista è il pezzo che abbiamo letto tutti decine di volte sui giornali di questi anni, quello che descrive il Varesotto (o altri posti del Nord) come una terra di abietto egoismo gutturale.

I malumori però covavano da tempo. Qualche settimana fa mi ero occupato anch’io dei turbamenti dei leghisti varesini (il 23 settembre, per Vita), ne era venuto fuori questo:

View this document on Scribd

(grafico: crockhaus)

Annunci

Aci Milano: La sera andavamo all’ippodromo di Varese con la Vanoni

Il ministro Brambilla aveva le idee chiare sulle nomine all’Aci: il suo compagno, il figlio di La Russa, il figlio di Ermolli. Le polemiche degli ultimi giorni hanno complicato la situazione.
Massimiliano Ermolli, nominato commissario straordinario dal ministro, è il figlio dell’ascoltato consigliere di Berlusconi Bruno Ermolli (qui un suo profilo).
Ermolli padre ieri sera ha trovato il modo di non pensare alle beghe dell’Automobile Club d’Italia. A Varese c’era il Trofeo delle province lombarde di ippica, il «Memorial Guido Ermolli», dedicato al padre di Bruno e nonno di Massimiliano.
Il dorso Lombardia del Corriere della sera ci descrive il clima:

Aperitivo con salame e cous cous e poi tutti a vedere la vittoria di Grey Power, cavalcato da Claudio Colombi, per la provincia di Lodi.

Questo il parterre:

Sulle tribune, l’altra sera, tanta eleganza e autorità, come da tradizione. Tra gli altri erano presenti il presidente della Regione, Formigoni, il costruttore Salvatore Ligresti, l’ad di Eni Paolo Scaroni, Ornella Vanoni, il presidente di Assolombarda Alberto Meomartini, l’ex presidente di Confindustria Giorgio Fossa, il parlamentare Giancarlo Giorgetti.

L’anno scorso ospiti ancora più illustri, secondo Notiziario Italiano:

Era presente il presidente del senato Renato Schifani, il ministro Umberto Bossi,l’editore Paolo Berlusconi, il direttore del Corriere della sera Ferruccio De Bortoli

Nel 2009 aveva vinto il cavallo della Provincia di Milano, però. La passione per l’ippica è comune ad un altro protagonista della vicenda Aci, come ricordava L’espresso:

Eros Maggioni, 42 anni ottimamente portati, odontotecnico e piccolo imprenditore di Calolziocorte, in provincia di Lecco. Amante dell’equitazione, uomo dal carattere schivo che raramente si fa vedere fuori da Calolzio, è il fidanzato della Brambilla da 19 anni.