Primarie a Milano. Bersani con Boeri. Vendola: «Scorgo in tutto questo la tendenza a un avvitamento nevrotico all’interno di una contesa intestina»

immagine manipolata da brouhahaha.wordpress.com

Stasera alla festa democratica milanese Stefano Boeri incontra Pierluigi Bersani (a Lampugnano, alle 21). La presenza del segretario conferma l’appoggio del Pd all’architetto candidato, nonostante i malumori interni. Su Repubblica Milano, Nichi Vendola commenta così:

Il Pd è vittima di un’ansia sbagliata: quella di voler mettere a tutti i costi il cappello su un candidato. Vedo in tutto questo una sorta di timor panico di non essere il king maker dell’intera vicenda.
Il segretario nazionale del Pd, Pierluigi Bersani, approda stasera a Milano nel pieno dello scontro con Walter Veltroni.
«Scorgo in tutto questo la tendenza a un avvitamento nevrotico all’interno di una contesa intestina. Il popolo democratico rappresenta invece una risorsa indispensabile e pensosa per il centrosinistra.

Boeri aveva già incontrato Veltroni, sempre alla Festa, il 10 settembre, ricevendo il suo appoggio. Se all’architetto riesce il miracolo di mettere d’accordo segretario ed ex segretario di questi tempi, allora nessuna impresa è impossibile.


Primarie a Milano. Veltroni: «Così avvincenti che non sembrano vere» L’agenda del giorno – 65

Caro elettore, se ieri ti sei perso l’intervista di Stefano Boeri a Radio Popolare la ritrovi sul sito (prima parte, a partire dal minuto 30 e seconda parte). Giuliano Pisapia, invece, ti racconta la sua serata alla Libreria del Mondo Offeso. Qualche chilometro più in là, zona Lampugnano, alla Festa Democratica milanese Walter Veltroni (do you remember?) chiacchierava con Roberto Vecchioni e diceva:

Le primarie di Milano? Sono così avvincenti che non sembrano neanche vere. Dalla società civile il centrosinistra ha trovato il meglio di sè. I tre candidati sono di altissimo livello. In particolare io conosco da tantissimi anni Stefano Boeri, con cui ho lavorato a Roma- credo possa essere la persona giusta per dare a Milano un sindaco che sappia coniugare modernità e solidarietà.

L’architetto «ha accompagnato per gli stand della festa» l’ex segretario, scrive il Corriere Milano. Boeri può essere soddisfatto dell’endorsement incassato. Sempre che non sia scaramantico. Questi sono gli appuntamenti di oggi:

Stefano Boeri (tace)

Valerio Onida (tace)

Giuliano Pisapia:  ore 10, intervista a Radio Popolare. Alle 18.30, in Via Barona, angolo via Boffalora, incontro con don Gino Rigoldi.


Chiudi gli occhi e vai in Africa

E’ finalmente giunto il momento di Fare futuro. In Africa.
I finiani hanno votato la legge bavaglio. Critiche da sinistra, loro si difendono: «Ha prevalso la linea del confronto», scrive la direttrice del Secolo, Flavia Perina.
Nel frattempo forse qualcuno pensa di riparare su altri lidi. Così, qualche giorno fa, è stato presentato l’ultimo numero di Charta minuta, il bimestrale della fondazione. Titolo: La strada dell’Africa. L’intervento del direttore Adolfo Urso: «è qui che si decidono gli assetti del futuro».

Capita che i politici italiani pensino all’Africa. Soprattutto nei momenti avversi. La tendenza nasce con Veltroni, prosegue con Prodi. Sembrava esclusiva dei leader accantonati del centrosinistra. Forse, come suggerisce Vita, Gianfranco Fini potrebbe rompere gli schemi ancora una volta.